GIALLO MODENA

MUSEO ENZO FERRARI

"La cucina è la combinazione di scienza, arte e invenzione"
William Lenzotti

giallo modena ristorante caffetteria
Giallo Modena - Articoli filtrati per data: Aprile 2015
Domenica, 26 Aprile 2015 08:58

TORTELLONI CON LA RICOTTA DI CINGHIANELLO

I tortelli verdi, che a Modena chiamiamo TORTELLONI, sono un piatto tipico della Cucina Emiliana.
Si tratta di una pasta ripiena, risalente addirittura al Medioevo, nata come piatto unico della tradizione contadina per la festa.
La ricetta è giunta ai giorni nostri con diverse variabili di composizione del pesto, che prevede sempre l’abbinamento di ricotta e Parmigiano con spinaci o bietole.
Noi per questa preparazione utilizziamo un prodotto speciale, che è la ricotta di Cinghianello, un paesino che fa parte del comune di Polinago, sulle colline modenesi.
Naturalmente poi la sfoglia per la pasta la realizziamo a mano e la facciamo tirare dalle mani delle nostre esperte “sfogline”.

Ricetta per 4 persone:

Per la sfoglia:
300 grammi di farina di semola di grano duro
4, 5 tuorli d’uovo a temperatura ambiente
Acqua q.b.

Versare la farina sulla spianatoia e immergervi al centro i tuorli, impastare energicamente fino ad ottenere un impasto elastico e facilmente lavorabile.

Per il ripieno:
400 grammi di ricotta di Cinghianello
400 grammi di spinacini novelli freschi
120 grammi Parmigiano Reggiano
sale e noce moscata q.b.

Svolgimento

Scottare gli spinacini lavati nel burro chiarificato con uno spicchio di aglio,sale e noce moscata.
Lasciarli raffreddare a temperatura ambiente e poi tritarli finemente e unirli alla ricotta e al Parmigiano.
Lasciare riposare l’impasto mentre si prepara e tira la sfoglia e procedere poi alla realizzazione dei tortelli.
Le varianti di forma sono tante: a rettangolo, a mezzaluna, a treccia nel piacentino, a quadrato...noi li chiudiamo realizzando
prima quadrati di 5 o 6 cm di lato, ponendo al centro un pò di ripieno, chiudiamo il quadrato a formare un rettangolo e poi rigiriamo
e stringiamo assieme i vertici del lato più lungo, come per la realizzazione dei classici tortellini.

Per il condimento:

Anche per il condimento le variabili della Cucina Emiliana sono molteplici:
sugo di pomodoro, ragù, burro fuso e salvia.
Noi li condiamo con burro fuso, mandorle tostate e Parmigiano direttamente grattugiato sulla porzione da servire!

Buon appetito!